Allarme Csm: la Corte di Cassazione ha troppi presidenti

da La Gazzetta del Sud del 29.4.99

ROMA In Cassazione c'è un'«anomalia»: ci sono troppi presidenti di sezione rispetto alle stesse articolazioni interne della Suprema Corte; sono cinquanta a fronte delle dieci sezioni in cui è organizzata la Corte, come dire che ogni sezione dispone di cinque titolari. Ma non è la sola stranezza: i presidenti con veri poteri organizzativi sono scelti non dal Csm, ma dal primo presidente della Cassazione, secondo «criteri del tutto personali». A segnalare queste singolarità è la Commissione per gli incarichi direttivi del Csm. «Si sommano due problemi spiega il presidente della Comissione, Ettore Ferrara . Il primo è l'eccesso di posti di presidente di sezione, che solo in parte si giustifica con oggettive esigenze di organizzazione di quegli uffici. Il secondo è l'utilizzo dei magistrati, e in particolare dei presidenti di sezione, all'interno della Cassazione, rimesso alla più ampia discrezionalità del presidente della Corte.